Principali condizioni tecniche di fornitura dei tessuti a maglia con elastomeri

Leggere variazioni di qualità, colore, dimensioni e peso sono inevitabili conseguenze del processo di fabbricazione. I limiti di tolleranza rispetto ai valori nominali sono:

1. ALTEZZA e LUNGHEZZA: ± 2%.
2. PESO: ± 6% per tessuti oltre 150 g/m2, altrimenti ± 10%.
3. STABILITA’ DIMENSONALE: ± 6% al lavaggio a 40°C (ISO 105).
4. RITIRO del tessuto dopo il taglio (in gergo RIPOSO) dovuto a rilascio della tensione minima necessaria all’avvolgimento delle pezze: è fisiologico fino al 3%.
5. TONALITA’: ± 1 punto sulla scala dei grigi.
6. SENSIBILITA’: per evitare l’ingiallimento dei colori conservare in luogo asciutto, lontano da fonti di calore e di luce intensa.
7. GLITTER: Sui tessuti con glitter il lavaggio a secco ha uno storico positivo. Confermiamo che il glitter al primo lavaggio scarica, specie le paillettes attaccate su altre paillettes, di meno quelle attaccate su tessuto. Questa lavorazione teme lo sfregamento. Non saranno accettate contestazioni per eventuali distacchi delle paillettes.
8. SOLVENTI: possono risultare aggressivi per le lamine applicate ai tessuti, inclusi quelli presenti nei collanti di etichette adesive di cui pertanto se ne sconsiglia l’uso.
9. TESSUTI LAMINATI: raccomandiamo di evitare trazioni eccessive dei tessuti laminati per non compromettere la tenuta adesiva standard delle lamine regolarmente testata e approvata in laboratorio. Il lavaggio deve essere delicato a mano o in lavatrice con sapone neutro, massimo a 30°C, meglio se effettuato da specialisti.Non centrifugare. Asciugare in piano ed evitare il tumbler. Non lavare a secco. Evitare l’ammollo perché le lamine sono a base d’acqua come previsto dalle leggi vigenti. Stirare a rovescio alla temperatura massima di 110°C (1 punto) con panno interposto. Condizioni ancora più stringenti delle suddette valgono in special modo per tessuti nei quali, per loro precipua caratteristica, siano presenti ammorbidenti o siliconi. Consigliamo di testare il comportamento di questa categoria di tessuti prima del loro impiego in divise o capi dall’utilizzo continuato che richiedono lavaggi ripetuti.
10. ABBINAMENTI: raccomandiamo la massima attenzione nella lettura dei valori di solidità. Sconsigliamo abbinamenti tra colori che abbiano valori di solidità a Lavaggio, Acqua e Acqua di mare inferiori a 4.5.
11. ETICHETTATURA DI MANUTENZIONE: salvo diversa esplicita indicazione è la seguente:

• Lavaggio: normale in macchina a temperatura massima di 40°C
• Candeggio: il tessuto non sopporta il trattamento con cloro
• Asciugatura: non asciugare in tamburo. Asciugare in posizione verticale (appeso) dopo centrifugazione e spremitura
• Stiratura: temperatura massima di 110°C
• Lavaggio a secco: lavabile con percloroetilene